Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e resterai sempre aggiornato sugli sviluppi del concorso:

Isciriviti alla Newsletter Storie di Guarigione 2013

»» OK, MI ISCRIVO! ««

Il Forum

Per i partecipanti a Storie di Guarigione abbiamo creato un forum in cui poter discutere e approfondire il tema della scrittura.

»» VAI AL FORUM ««

eBook Gratuito

Storie di Guarigione è lieta di presentare l’edizione gratuita digitale del libro:

«COSTRUIRE I LIBRI GIOCO» di Andrea Angiolino

«Costruire i Libri-Gioco» di Andrea Angiolino

»» VAI ALL’EBOOK… ««

Risorse

Risorse sulla recovery

Vi ricordate i libri-gioco? Quei libri di avventura – come la celebre saga di Lupo solitario  – in cui, armati di matita, gomma e dado, vi ritrovate protagonisti di storie in cui sieti artefici del vostro destino affrontando sfide che rimandano a paragrafi diversi a seconda delle scelte compiute. Un solo libro, tanti percorsi e finali diversi. Libri che possono essere letti/giocati più volte, talvolta perdendo, tal’altra portando a termine con successo la missione della storia.

Storie di Guarigione è lieta di presentarvi l’edizione digitale (ridotta) del celebre libro di Andrea Angiolino «Costruire i Libri-Gioco», gentilmente concessaci dall’autore e dalla casa editrice Sonda in sostegno al concorso letterario.

Andrea Angiolino «Costruire I Libri-Gioco» ( copertina libro piccola )

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ E SCARICARE GRATIS IL MANUALE IN FORMATO EBOOK…

Copertina del libro «Vivere con le voci»

 

 

 

Aa. Vv.

VIVERE CON LE VOCI, 
50 STORIE DI GUARIGIONE

Mimesis Ed. 2011

410 pp

 

L’approccio dei professionisti della salute mentale all’esperienza dell’udire le voci è ancora, troppo spesso, stigmatizzante. Sentire le voci è considerato ipso facto uno dei sintomi cardinali della psicosi e tutto il resto (quali e quante sono le voci, cosa dicono, quando si manifestano) non viene quasi preso in considerazione.

Continua a leggere

Copertina del libro «Un legame materno non si recupera più?» di Lia Van Der Win

 

 

 

AUTOBIOGRAFIA DI UNA SCHIZOFRENICA GUARITA

Mimesis ed. 2010

138 pp

 

Il diario di una vita segnata dalla schizofrenia. La storia di Lia Van Der Win, settima di undici figli, nata in Olanda nel 1952. La diagnosi della malattia e la guarigione, dopo una vita segnata dalla costante paura del rifiuto e dell’abbandono.

Continua a leggere

Copertina del libro «Un Castello di Sabbia» di Elyn R. Saks

 

 

Un castello di sabbia. Storie della mia vita e della mia schizofrenia

di Elyn R. Saks

Franco Angeli ed. 2013

272 pp

Una biografia toccante, che è stata in vetta alle classifiche di vendita negli Stati Uniti. La storia di una malattia mentale raccontata da una paziente d’eccellenza. Pagine cariche di dolore ma anche di coraggio e di speranza. È il racconto più lucido e positivo sulla schizofrenia che abbia mai letto (Oliver Sacks, autore de “L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello”).

Continua a leggere

Copertina del libro «La stanza dei pesci» di Flora Tommaseo

 

 

 

di Flora Tommaseo

Alpha Beta Verlag ed. 2013

290 pp

 

La prima volta che si sfoglia il libro di Flora Tommaseo, un’inesorabile sensazione di meraviglia e stupore pervade qualsiasi lettore, anche il più imperturbabile. Il libro accende i riflettori proprio sugli “incidenti di percorso” di una vita che, se inizialmente possono sembrare marginali e trascurabili, possono rivelarsi disattesi giudici del nostro futuro. Un gesto, una parola, al posto sbagliato nel momento sbagliato e l’inimmaginabile può crollarci addosso. La condotta irriverente di Matilde, protagonista di questo libro/diario/autobiografia ne è un esempio.

Continua a leggere

Copertina del libro «Guarire si può» di Izabel Marin e Silva Bon

 

Izabel Marin e Silva Bon

Alphabeta Verlag ed. 2012

250 pp

 

Guarire si può, Persone e disturbo mentale

Frutto di riflessione individuale e collettiva, questo libro conclude il lavoro di una ricerca avviata all’interno di un Centro di salute mentale di Trieste. Il confronto tra persone con esperienza e operatori dei servizi ha approfondito la riflessione intorno al disturbo mentale, alla sua natura, ai modi singolari di affrontarlo e alle possibilità di guarigione.

Continua a leggere

Silvana Pelati (Lis):
Sulla mia partecipazione al primo concorso
“Storie di Guarigione” con il contributo
Frammenti di cristallo

Buongiorno a tutti

mi chiamo Lis ed ho partecipato alla prima edizione con un’autobiografia dal titolo “Frammenti di cristallo” arrivando al terzo posto con mia sorpresa.

Credo che in quel periodo avessi veramente bisognodi fare un punto sulla mia situazione, di rivedere e soffermarmi su quella che è stata la mia vita e quello che sto vivendo adesso.

Di fronte ad un foglio bianco si è sempre impacciati, ma poi quando cominci a scrivere i pensieri, i ricordi, i dolori e le vittorie acquistano dei significati diversi perchè è come se tu li guardassi da fuori.

Continua a leggere

Lia Govers:

Sono nata in Olanda, ma vivo oramai in Italia da 4 decenni, sono sposata con un italiano ed abbiamo un figlio.  Una parte della mia storia è già da qualche anno disponibile sotto ‘Storie’ sul sito www.parloconlevoci.it  e, quindi, rimando eventuali interessati a tale sito per la lettura.

Per accennare già qui a qualche dettaglio della mia storia: all’età di 18 anni, già fuori casa da qualche mese, io ho sentite le voci per circa 1 settimana, ma all’epoca sono riuscita a smettere da sola il loro ascolto.

Poi, 25 anni dopo, alla morte di mia madre, per circa 3-4 anni ho ricominciato a sentire le voci dentro di me, non potendole più controllare e ciò si è esteso enormemente in modo da avvolgermi in un vero insieme tremendo di idee persecutorie. Ho avuto alla fine un T.S.O., sono stata per 2 mesi dentro il repartino psichiatrico di un ospedale torinese e 13 mesi all’interno di una comunità terapeutica. Dopodiché è cominciata la mia lunga psicoterapia, finita del tutto a fine aprile 2009.

Continua a leggere

Storie di recovery ( Copertina Libro )

 

 

Laura Barbieri, Luigi Basso, Ileana Boggian, Dario Lamonaca, Silvia Merlin e Paolo Francesco Peloso

con i contributi delle persone in recovery

Erickson Live ed. / 256 pp

Quello di recovery è ormai un concetto molto in voga anche in Italia, ma come tutte le mode corre il rischio, se non entra a far parte del bagaglio culturale dei servizi di salute mentale, di non lasciare apprezzabile traccia.

Continua a leggere